Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Poste, il palazzo di Viterbo compie 80 anni: storia e innovazione

VIDEO
colonna Sinistra

Poste, il palazzo di Viterbo compie 80 anni: storia e innovazione

Uno spaccato sul passato in un ufficio tra i più moderni

Viterbo, (askanews) – Unire storia e innovazione per far conoscere al pubblico non solo 80 anni di vita italiana ma anche i servizi più avanzati che Poste mette a disposizione della sua clientela. E’ stato questo il filo conduttore della cerimonia per festeggiare gli 80 anni del Palazzo delle Poste di Viterbo, inaugurato il 21 aprile del 1936 e opera dell’architetto Cesare Bazzani.

Per celebrare la ricorrenza Poste ha aperto il palazzo ai cittadini per far conoscere la storia italiana insieme a quella del gruppo attraverso un percorso espositivo curato dall’archivio storico di Poste insieme a filmati dell’Istituto Luce come spiega Mauro de Palma, dell’Archivio storico. “L’archivio storico di Poste italiane con il suo patrimonio di fotografie, di filmati, contribuisce a queste iniziative: condividere un palazzo come quello di Viterbo che oggi compie ottanta anni con la comunità, aprirlo al pubblico, fare in modo che si scoprano degli aspetti inediti dell’edificio, magari di un edificio che si frequenta abitualmente senza essere consapevoli della struttura e di particolari architettonici”.

Sul ruolo storico svolto dalle Poste si è soffermato anche il sindaco di Viterbo, Leonardo Michelini, presente all’evento: “E’ un pezzo di storia del nostro paese – ha detto – e credo che le poste abbiano veramente svolto questo ruolo in questo arco di tempo. Ovviamente da prima, ma è stato un pezzo di questo nostro paese che ha vissuto con le Poste la propria identità”.

Ma il Palazzo delle Poste di Viterbo si distingue anche per la sua modernità: ospita oltre alla sede Filiale di poste italiane anche l’ufficio postale centrale della città con una frequenza di 350 persone al giorno. Presso l’ufficio postale, ad esempio, è attivo un nuovo gestore delle attese: è possibile prenotare direttamente il proprio turno da smartphone o tablet senza la necessità di recarsi all’ufficio postale dove una volta arrivati si può usufruire di un servizio wi-fi gratuito. Un aspetto questo, della innovazione tecnologica, messo in luce dal direttore di filiale, Luciano Tola: “Questo è un evento particolare perchè oltre a presentare alcuni cimeli storici ricordiamo anche la tecnologia che in questo momento abbiamo messo in campo per offire servizi migliori ai cittadini. E abbiamo stampato 1000 cartoline per ricordare questo evento”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su