Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Ryanair: alt tagli di voli se tasse aeroportuali giù per giugno

VIDEO
colonna Sinistra

Ryanair: alt tagli di voli se tasse aeroportuali giù per giugno

Michael O'Leary: apprezzamento per le parole di Delrio

Milano, (askanews) – Michael O’Leary in pressing sul governo: se entro giugno viene ingranata la retromarcia sull’incremento delle tasse municipali aeroportuali, e soprattutto se viene avviata la revisione delle linee guida sugli scali regionali Ryanair aprirà immediatamente le procedure per annullare dalla stagione invernale i tagli di rotte e traffico già annunciati.

“Nella riunione della scorsa settimana con il ministro Delrio e i presidenti delle Regioni è emersa la sua intenzione di tagliare l’incremento della tassa – dice O’Leary – e anche di rivedere le linee guida aeroportuali per renderle coerenti con le direttive europee. Questo ridarà agli scali regionali italiani la libertà di crescere nuovamente insieme con l’attività di Ryanair”.

Secondo O’Leary la tassa – passata da 6 euro e cinquanta a 9 euro per gli scali regionali e a 10 euro per Roma e Milano – fa male all’Italia, al suo turismo, alla possibilità di creare lavoro; e soprattutto lascia alle destinazioni turistiche degli altri Paesi europei un vantaggio competitivo rispetto al nostro Paese in grado di attirare un flusso considerevole di passeggeri e turisti.

“Questa tassa è un rischio per l’Italia – continua l’amministratore delegato di Ryanair – Tutte le destinazioni turistiche concorrenti in Portogallo, Grecia, Spagna, cominciano a martellare dicendo: ‘qui da noi è più economico, l’Italia aumenta le tasse che noi non abbiamo, e quindi, su volate da noi che abbiamo costi più bassi’. Penso che il ministro del Rio sia consapevole di ciò”.

O’Leary ha confermato nel corso di un incontro a Milano di aver registrato un record di prenotazioni anticipate per la sua programmazione estiva 2016 da Milano. Il capoluogo lombardo vede rafforzata anche la sua offerta che include 6 nuove rotte per Bucarest (sia da Bergamo sia da Malpensa) Colonia, Comiso, Londra e Siviglia, e punta ad un obiettivo di oltre 10 milioni di clienti all’anno sostenendo 8.000 posti di lavoro in loco presso gli Aeroporti di Milano Bergamo e Milano Malpensa.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su