Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • MaMu, lo spazio a Milano per gli amanti della musica classica

VIDEO
colonna Sinistra

MaMu, lo spazio a Milano per gli amanti della musica classica

Negozio di spartiti e strumenti, ma anche sala da concerto

Milano (askanews) – Ci sono scaffali pieni di spartiti e di dischi, ma anche strumenti musicali nuovi e usati in vendita. Un laboratorio da liutaio e un bar con divani e poltrone per immergersi totalmente nell’ascolto. E’ tutto questo “MaMu – magazzino Musica”, uno spazio dedicato interamente alla musica classica. Sorge all’interno di una corte in un palazzo a due passi dal centro di Milano. Ad idearlo è stato Nicola Kitharatzis, violoncellista, ex editor in diverse case editrici musicali. Oggi che gestisce MaMu è anche barista e all’occorrenza attrezzista, ma soprattutto imprenditore. “Questo spazio – spiega – essenzialmente è una libreria musicale, di libri, spartiti e strumenti musicali. Poi essendo molto ampio, con una sale di oltre cento metri quadrati e un pianoforte, col tempo si sta configurando anche come spazio eventi: presentazione di libri, dischi, spazio per fare musica”.

Certe iniziative nate quasi per scherzo stanno diventando appuntamenti ricorrenti: come ad esempio le serata per festeggiare il compleanno dei grandi compositori, da Schubert a Bach, con la ormai rodata formula del “suoni un brano e Mamu ti offre da bere”. “Chi vuole viene qua e si esibisce. “E’ un po’ come cantare a casa di amici. Questo è l’aspetto più bello e che sta piacendo di più”, dice Kitharatzis.

A Milano, patria della Scala e capitale della musica, mancava un luogo dedicato alla classica ma meno ingessato di chiese e teatri. “E’ diverso il modo di fruire la musica, è tutto molto più spontaneo e meno impegnativo dal punto di vista della ritualità del concerto, qui non si fanno concerti si fa musica”, sottolinea ancora Kitharatzis

Tra gli eventi, oltre a corsi di alfabetizzazione musicale e masterclass, è un grande successo di pubblico l’opera in versione da Camera. “L’elisir d’amore” di Donizetti o “Il barbiere di Siviglia” di Rossini. Il confine con la scena non esiste, i cantanti si esibiscono direttamente in platea. Tra il pubblico, melomani e tanti musicisti. Che aspettano solo il loro turno per esibirsi in apprezzatissime jam session di musica classica.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su