Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Renzi: condividiamo la linea della Commissione sulla flessibilità

VIDEO
colonna Sinistra

Renzi: condividiamo la linea della Commissione sulla flessibilità

"Per noi fa testo quello, non chiediamo di cambiarlo"

Roma, (askanews) – L’Italia non chiede ulteriori flessibilità all’Ue ma, semplicemente, che si tenga fede alla linea fissata nel gennaio 2015 dalla stessa Commissione. Lo ha detto il premier Matteo Renzi, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, al termine dell’incontro con il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker.

“Sulla questione economica condividiamo la linea della Commissione sulla flessibilità, ognuno ha una presa di posizione personale, ma credo che negli ultimi dieci anni abbia avuto ragione la politica economica degli Usa non quella dell’Ue sull’austherity, sulla crescita e sulla disoccupazione. Ma oggi c’è una novità: la Commissione guidata da Juncker ha detto due cose differenti rispetto al passato. La prima è la flessibilità il cui documento ufficiale è quello del 13 gennaio 2015 e che noi condividiamo, e non chiediamo di cambiarlo, hic manebimus optime. Sul tema della flessibilità – ha rimarcato Renzi – per noi fa testo la dichiarazione della Commissione”.

“Poi – ha aggiunto Renzi – la qustione del piano degli investimenti, 315 miliardi di euro attivati con una leva importante e l’Italia è il secondo paese che ne usufruisce e siamo desiderosi che qusto progetto possa continuare”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su