Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Toninelli (M5S): Maroni vada a casa, cosa deve succedere ancora?

VIDEO
colonna Sinistra

Toninelli (M5S): Maroni vada a casa, cosa deve succedere ancora?

"Sevizi pubblici siano in mano dei cittadini, non dei privati"

Milano (askanews) – “Questa mattina siamo qui di fronte a Palazzo Pirelli per una cosa molto semplice: dopo gli scandali che hanno riguardato la Giunta Maroni ai massimi livelli dirigenziali, pensiamo che Ci siano tutte le condizioni perché Maroni si dimetta, la Giunta cada e si vada ad elezioni in Lombardia”. E’ quanto ha dichiarato il deputato pentastellato Danilo Toninelli, che questa mattina ha partecipato con altri parlamentari e consiglieri regionali lombardi del Movimento Cinque Stelle ad un flash mob sotto il Pirellone per chiedere le dimissioni del presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni alla luce dell’arresto del consigliere leghista Fabio Rizzi, tra gli ideatori della riforma sanitaria lombarda.

“La domanda che facciamo a Maroni è ‘ma che cosa altro deve accadere perché questa Giunta cada?’ Hanno arrestato il vicepresidente, indagato l’assessore al Bilancio, arrestato il presidente della commissione Sanità, tutti stretti collaboratori e uomini di fiducia del presidente: una Giunta dovrebbe cadere per molto meno” ha proseguito Toninelli, sottolineando che “anche la Lombardia è in mano alla corruzione, corruzione che significa che i servizi pubblici, e in particolare la sanità che vale il 75% di tutta la Regione, sono in mano a privati non onesti”.

“Già il fatto che siano in mano ai privati è sconcertante ma siano in mano a privati che si mangiano la qualità dei servizi dando mazzette a questi signori” ha proseguito l’esponente del M5S, aggiungendo che “devono andare a casa e i servizi pubblici devono rimanere in mano ai cittadini, devono essere al servizio dei cittadini e non in mano ai privati, soprattutto ai privati corrotti che corrrompono la politica o vengono corrotti dalla politica”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su