Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Dopo Carrà e Cuccarini Scavolini sceglie Cracco come testimonial

VIDEO
colonna Sinistra

Dopo Carrà e Cuccarini Scavolini sceglie Cracco come testimonial

L'amministratore delegato: vogliamo stupire il nostro pubblico

Milano (askanews) – Dai fornelli alla vasca da bagno. Carlo Cracco raccoglie il testimone che fu di Raffaella Carrà e Lorella Cuccarini e diventa il nuovo protagonista della campagna pubblicitaria di Scavolini. Questa volta però lo ritroviamo in accappatoio in una sala bagno, insieme al living, nuovo mercato di crescita dell’azienda marchigiana.

“Questa dissonanza è quello su cui puntiamo perchè nasca attenzione. Cracco che cucina non dico che sia una ovvietà ma è normale vederlo in cucina. Vederlo in una vasca da bagno è quella rottura che dovrebbe generare attenzione”. Marco Pareschi, direttore creativo di Komma che ha curato la campagna, racconta il senso dei due spot, finiti di girare a Milano alla vigilia di Natale, che saranno on air dal 14 gennaio all’interno di un battage che copre tv, carta stampata, affissioni e web.

L’amministratore delegato, Fabiana Scavolini racconta come è nata questa la scelta: “Abbiamo fatto incontrare la prima azienda italiana di cucine con Cracco non in quello che poteva essere il luogo naturale ma in bagno per creare un cortocircuito che possa stupire e affascinare il pubblico”.

Un motivo di orgoglio per lo chef Cracco, volto noto del piccolo schermo e già testimonial pubblicitario: “Il fatto di essere associati è un bell’onere ma anche un motivo di orgoglio perchè comunque è una grandissima azienda che non ha bisogno di Carlo Cracco”. Ma com’è prendere il posto di Carrà e Cuccarini? “Diciamo che è passato un po’ di tempo per cui il vantaggio è quello, sennò avrei perso sin dall’inizio” ha scherzato lo chef.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su