Header Top
Logo
Venerdì 17 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • British American Tobacco: investiti in Italia 220 mln nel 2015

VIDEO
colonna Sinistra

British American Tobacco: investiti in Italia 220 mln nel 2015

Primo anno piano d'investimenti da 1 mld: obiettivi confermati

Milano (askanews) – Confermati nel 2015 i programmi di investimento in Italia per British American Tobacco: un budget da un miliardo di euro su cinque anni. Andrea Conzonato, amministratore delegato di Bat Italia spiega così nel corso di un incontro a Milano come sono stati investiti i primi 220 milioni:

“Siamo molto soddisfatti del nostro primo anno risultato il linea con le aspettative del miliardo di euro in cinque anni. Nel 2015 abbiamo già investito 220 milioni. 130 Milioni per l’acquisto di macchinari; 20 milioni per l’acquisto di tabacco in foglia da agricoltori italiani, in particolare veneti e umbri; e 70 milioni in attività di marketing e logistica”.

Sono molte le ragioni che spingono Bat ad accrescere la presenza in Italia: dall’eccellenza della produzione di macchinari all’avanguardia -tre aziende italiane forniscono apparati impiegati in tutti gli impianti Bat a livello mondiale- alla qualità del tabacco prodotto, fino al sistema di regolamentazione e tassazione bilanciate. E in più la rete dei tabaccai, vero e proprio presidio capillare del mercato.

“Riteniamo di essere fortunati in Italia perché abbiamo la rete dei tabaccai – prosegue Conzonato – 56 mila operatori indipendenti sui cui noi crediamo molto e che ci danno la possibilità di avere un controllo completo della filiera, verificando a chi viene venduto il prodotto e il tipo di prodotto venduto. E sono anche un baluardo per la lotta contro il contrabbando. E siamo molto contenti che 70 milioni dei nostri investimenti vada a finire proprio nelle tabaccherie”.

Per quanto riguarda il 2016, infine, Bat guarda con molta

attenzione anche in Italia al mercato delle sigarette

elettroniche: “Abbiamo lanciato a Firenze una nuova sigaretta elettronica che si chiama ‘Vype’ – conclude Conzonato – La nostra azienda crede molto in quelli che chiama i prodotti di nuova generazione. La bella notizia è anche che la nostra azienda, con sede a Londra, dopo aver lanciato in Inghilterra ‘Vype’ sul mercato locale, ha scelto l’Italia come Paese in cui lancire questo nuovo prodotto per primo”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su