Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • La Lega porta a P. Chigi un maxi assegno per la “famiglia Boschi”

VIDEO
colonna Sinistra

La Lega porta a P. Chigi un maxi assegno per la “famiglia Boschi”

Parlamentari leghisti protestano contro salvataggio di 4 banche

Roma, (askanews) – Un mega assegno da un miliardo e mezzo di euro, emesso dalla “Banca contribuenti italiani, con la firma di Matteo Renzi e come beneficiario la “Famiglia Boschi”. Lo hanno portato i parlamentari leghisti davanti a Palazzo Chigi, per protestare contro il decreto del governo che salva quattro banche: la CariChieti, la CariFerrara, la Banca delle Marche e Banca Etruria; di quest’ultima è stato vicepresidente il padre della ministra delle Riforme Maria Elena Boschi.

Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega al Senato:

“Siamo in un momento in cui c’è grandissima crisi nonostante Renzi dica l’opposto, un momento in cui gli italiani hanno bisogno di soldi per andare avanti, hanno bisogno di interventi importanti per rilanciare l’economia e l’unica cosa

che sono in grado di fare è aiutare le banche degli amici degli amici, in particolar modo il papà della ministra”.

Gli ha fatto eco Massimiliano Fedriga, capogruppo leghista alla Camera:

“Ci hanno raccontato per due giorni che non si utilizzano i soldi dei contribuenti ma è una balla, l’ennesima balla renziana.

“Vorremmo anche sapere se questi 8 miliardi di sofferenze di queste quattro banche sono stati verificati e a chi sono finiti ci dica il governo, questi otto miliardi che adesso diventano un miliardo e mezzo con la nuova bad bank, perché sono stati ovviamente dichiarati inesigibili, gran parte di questi soldi, a chi sono finiti. Sono finiti al piccolo imprenditore o a qualche grande gruppo magari vicino a qualche determinata area politica?”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su