Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Maria Elena Boschi, “Una tosta” che studia da premier

VIDEO
colonna Sinistra

Maria Elena Boschi, “Una tosta” che studia da premier

La "Mari" raccontata da Ferrarese e Ognibene

Roma, (askanews) – Un libro nato un po’ per caso, perché scriverne un altro su Renzi era difficile essendo stato detto tutto mentre sulla Boschi “era il momento di scrivere un libro”. Maria Elena Boschi, ministro delle Riforme che ha portato a casa i primi, fondamentali, passaggi del ddl parlamentari del ddl di riforma costituzionale che porta il suo nome, è ricordata dagi amici di infanzia come “una secchiona”, e ancora adesso le piace essere preparata sugli argomenti che deve affrontare. Cosa c’è nel futuro di questa giovanissima aretina, stretta collaboratrice e persona di sicura fiducia del premier? ne parla, in una intervista negli studi di askanews, Alberto Ferrarese che insieme a Sonia Ognibene, ha scritto un libro, il primo sulla Boschi: “una tosta”, edizioni Giunti.

Di sicuro, alla “Mari” si riconoscono grandi capacità di comunicatrice. Sarà la prima presidente del Consiglio donna? Se Renzi dovesse mantenere quanto più volte detto, e cioè fare soltanto un’altra legislatura dopo questa, proprio Bioschi potrebbe essere in pole position, perché nel pd non c’è una figura analoga.

Che il suo look sia una strategia studiata o meno, sicuramente, spiega Ferrarese, ha un modo di presentarsi che piace alla gente, “ha un modo di vestirsi che è allo stesso tempo trendy ma rassicurante”, ha una maniera di porsi più dolce del premier, anche se i contenuti sono i medesimi. “E l’alter ego di Renzi e questo facilita anche la sua relazione con gli altri gruppi politici o altri esponenti dello stesso partito”.

E anzi, se tra la Boschi e Renzi si dovessero mantenere gli attuali buoni rapporti, potrebbe essere proprio il premier a investirla: “il futuro del pd potrebbe essere davvero lei”

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su