Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Vini, tartufi e fascino delle Langhe spingono il turismo

VIDEO
colonna Sinistra

Vini, tartufi e fascino delle Langhe spingono il turismo

Record 2014. E all'Asta mondiale 100mila euro per un tubero

Roma, (askanews) – Il 2014 anno record per il flusso turistico nel territorio delle Langhe-Roero e Monferrato, con oltre 640mila presenze, in aumento del 2,2% rispetto al 2013. Un trend in crescita, fatto soprattutto di stranieri del Nord Europa ma anche di asiatici, che si confermerà con tutta probabilità anche quest’anno. Le eccellenze vitivinicole del territorio, con il Barolo e il Barbaresco in prima linea, insieme al pregiatissimo tartufo bianco di Alba, attrirano visitatori da tutto il mondo, ancora di più dopo che il paesaggio vitivinicolo della zona è stato inserito nel patrimonio mondiale dell’Unesco.

E proprio in questi giorni, fino a metà novembre, si tiene ad Alba la 85esima fiera internazionale del tartufo bianco che ha già visto 60mila presenze. Nell’ambito della Fiera si svolge poi l’Asta mondiale del tartufo bianco il cui ricavato viene devoluto in beneficenza. Il più caro, 100mila euro per 900 grammi, è stato assegnato quest’anno a un acquirente di Hong Kong città che vede svolgersi un’asta parallela in contemporanea con quella del Castello di Grinzane-Cavour. A spiegare le ragioni di tale vicinaza è il presidente dell’Enoteca regionale piemontese Cavour, Tommaso Zanoletti.

“L’asta che – ha detto Zanoletti – è giunta alla sedicesima edizione nel corso degli anni ha toccato le principali città del mondo. Siamo stati a Londra, New York, Losa Angeles, Mosca, Tokyo, Parigi e da alcuni anni abbiamo come posto fisso Hong Kong perchè abbiamo trovato in quella città uno straordinario interesse per il tartufo ma anche per i nostri vini per cui questo abbinamento sta riscuotendo grande successo”.

Il tartufo dunque è molto più di un semplice ingrediente “Il tartufo è un richiamo magico che serve ad attirare turisti da tutto il mondo che possono conoscere le bellezze dei nostri paesaggi classificati di recente patrimonio mondiale dell’Unesco”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su