Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Poste: da privatizzazione 3,4 mld e 300mila nuovi azionisti

VIDEO
colonna Sinistra

Poste: da privatizzazione 3,4 mld e 300mila nuovi azionisti

Padoan: Finora è la più importante quotazione in Europa nel 2015

Roma, (askanews) – Investitori istituzionali di altissima qualità ma soprattutto oltre 303mila risparmiatori italiani di cui oltre 26.000 sono dipendenti del Gruppo. Sono i nuovi azionisti di Poste Italiane che hanno aderito alla privatizzazione di quasi il 40% della società.

I risultati dell’operazione sono stati presentati dal ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, che, nel corso di una conferenza stampa, ha sottolineato il successo del collocamento. Testimoniato dalla domanda che superato di oltre 3 volte l’ammontare dei titoli disponibili.

“Questa è un operazione che conferma la fiducia dei mercati nell impresa ma la fiducia dei mercati nel Paese nel quale opera questa impresa e quindi l’Italia”, ha detto Padoan.

La vendita del 38,2% del capitale di Poste contribuirà alla riduzione del debito pubblico. Entreranno infatti nelle casse dello Stato circa 3,4 miliardi di euro.

“Fino ad ora è la più importante quotazione dell’anno in Europa e certamente una delle più importanti in questi anni quindi è un’ulteriore dimostrazione che il Paese è alla frontiera delle capacità manageriali, imprenditoriali ed innovative”, ha aggiunto il ministro.

Le azioni saranno vendute a 6,75 euro ciascuna. Livello giudicato con soddisfazione dall’amministratore delegato Francesco Caio. “Il prezzo lo fa il mercato – ha detto – e il mercato ha sempre ragione. Siamo molto contenti”.

Prossimo appuntamento il debutto del titolo a Piazza Affari previsto per martedì prossimo. “Adesso inizia la fase di quotazione sul listino che io sono convinto confermerà il successo di questa iniziativa”, ha concluso Padoan.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su