Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Un laser made in Italy per restaurare sarcofagi egizi a Bruxelles

VIDEO
colonna Sinistra

Un laser made in Italy per restaurare sarcofagi egizi a Bruxelles

Il Thunder Art usato su cinque rinvenuti nel 1891

Roma, (askanews) – Un laser per restaurare antichi sarcofagi egizi, conservati al Museo del Cinquantenario di Bruxelles. La famiglia reale del Belgio, a cui appartiene l’intera esposizione, si è affidata a una tecnologia made in Italy, il Thunder Art, un laser d’ultima generazione sviluppato da Quanta System, che fornisce elevata precisione, selettività e rispetto delle superfici originarie, senza danneggiare il reperto.

Paolo Salvadeo, ad di Quanta System:

“Nel momento in cui viene fatto uno studio preliminare sull’opera si può attivare la radiazione e si possono togliere delle resine o delle concrezioni o patine che si sono sovrapposte nel tempo alle tessiture originarie”.

Un team di esperti, guidato da Teodoro Auricchio, direttore dell’Istituto europeo del restauro, con base a Ischia, si occuperà di riportare agli antichi splendori cinque sarcofagi della XXI dinastia, rinvenuti nel 1891 nei pressi di Luxor in Egitto, all’interno di una grande tomba collettiva. Molti degli oggetti rinvenuti in quell’area finirono nelle mani di diplomatici belgi, che li affidarono al Museo dopo la morte, dove sono conservati ancora oggi.

Il laser garantisce precisione, non inquina e rispetto alla pulitura tradizionale, consente di evitare l’uso di solventi chimici.

Teodoro Auricchio:

“Naturalmente il punto fondamentale è la selettività: cioè

poter riuscire a pulire come vogliamo e dove vogliamo, e questo la pulitura chimico-meccanica non lo consente”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su