Header Top
Logo
Sabato 23 Settembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Nasce ‘Wow’ il portale per i ragazzi con sindrome di down

VIDEO
colonna Sinistra

Nasce ‘Wow’ il portale per i ragazzi con sindrome di down

Wonderful Work aiuta l'integrazione sociale e lavorativa

Milano (askanews) – “Ho fatto un periodo di prova di sei mesi, poi mi hanno assunto a tempo indeterminato perchè hanno visto il lavoro che facevo e gli sono piaciuto”.

“Ho fatto un periodo di prova di sei mesi, poi mi hanno assunto a tempo indeterminato perchè hanno visto il lavoro che facevo e gli sono piaciuto”.

“Le mie mansioni sono smistare la corrispondenza e archivio digitale cioè è un processo di dematerializzazione dei documenti trasformandoli dal formato analogico a quello digitale”.

Simone e Ilaria sono giovani e hanno un lavoro che amano molto. Sono la prova concreta che la sindrome di down, non preclude a una vita piena di soddisfazioni.

Ma gli ostacoli e i pregiudizi non sono facili da superare per questo è stato presentato a Milano “Wow! Wonderful Work” il nuovo portale per l’integrazione sociale e lavorativa delle persone con sindrome di Down.

“Fortunatamente a differenza di quello che succedeva a scuola, il rapporto con i colleghi è buono. Ho stretto un rapporto con alcuni, ma generalmente vado d’accordo con tutti. La mia speranza è che tante altre persone come me possano avere un lavoro e che le aziende credano in noi e nelle nostre potenzialità. Niente è impossibile”.

Ragazzi, aziende, selezionatori, associazioni tutti insieme per cercare di creare un vero e proprio network in grado di connettere fra di loro persone e aziende effettuando, un’analisi del potenziale delle persone Down per introdurle al lavoro più adeguato. La strada da percorrere è ancora lunga come spiega la senatrice Laura Bignami.

“Ha un lavoro solo il 31,4% delle persone over 24 e molti di questi oltre il 60% non hanno un contratto di lavoro standard come gli altri”.

All’iniziativa “Wow! Wonderful Work” collabora anche BNL Gruppo BNP Paribas che si occuperà attraverso propri specialisti HR, dell’assessment dei candidati.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su