Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Orlando: in ddl intercettazioni nessuna volontà di colpire stampa

VIDEO
colonna Sinistra

Orlando: in ddl intercettazioni nessuna volontà di colpire stampa

Si va verso una clausola di salvaguardia per giornalisti

Rho-Pero,(askanews) – “La rapidità con la quale si è ritenuto di dover riscrivere la norma dimostri che non c’era alcuna volontà da parte della maggioranza e dei gruppi della maggioranza, di colpire la stampa”. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, commentando il provvedimento sulle intercettazioni e le polemiche degli ultimi giorni sul l’emendamento Pagano a margine di un incontro a Expo.

Orlando ha anche commentato la possibilità di una clausola di salvaguardia per i giornalisti: “Mi sembra che si stia andando in questa direzione, era quello che avevamo auspicato, cercando di spiegare meglio i caratteri delle attività fraudolente e quindi anche quali sono i soggetti titolati a esercitare un qualche modo quella funzione”. “Quella ed un ritocco della pena possono dare una risposta compiuta a una polemica, forse eccessiva e che comunque merita attenzione” ha concluso il ministro Orlando.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su