Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Azione contro la fame a Expo per vincere malnutrizione nel mondo

VIDEO
colonna Sinistra

Azione contro la fame a Expo per vincere malnutrizione nel mondo

Simone Garroni: "Un bambino può essere salvato con pochissimo"

(Rho) – Prevenire e curare la malnutrizione nel mondo. E’ l’impegno di Azione contro la fame, l’organizzazione umanitaria internazionale presente a Cascina Triulza, il padiglione della società civile ad Expo 2015. I bambini che soffrono di malnutrizione acuta nel mondo sono 52 milioni, in Africa, ma soprattutto in Asia. Simone Garroni, presidente in Italia di Azione contro la fame spiega come è possibile intervenire:

“La morte per malnutrizione si può evitare con prodotti terapeutici adeguati, vengono somministrati ai bambini in due confezioni al giorno, e, in 4-8 settimane, un bambino può essere salvato con pochissimo denaro perché una confezione costa solo 25 centesimi”.

Azione contro la fame ha portato a Cascina Triulza una delle storie più toccanti del loro operato in Burkina Faso, la storia di Yentama:

“Yentema vive in Burkina Faso, è un bambino di 4 anni che adesso può essere restituito alla vita”.

“Un bambino che sembrava essere perduto, ma curandolo, con le medicine e i cibi terapeutici indicati si è ripreso e può condurre adesso una vita normale”.

Ogni anno muoiono al mondo oltre 3 milioni di bambini per cause legate alla malnutrizione, ma i modi per salvare queste vite umane esistono. Come dimostra il progetto “Generazione Nutrizione” di Azione contro la fame per porre fine a queste morti ingiuste entro il 2035.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su