Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • China Investment punta su Milano: 70 milioni per palazzo 15 piani

VIDEO
colonna Sinistra

China Investment punta su Milano: 70 milioni per palazzo 15 piani

"I Giardini d'inverno" hub cinese per l'Europa e lascito di Expo

Milano, (askanews) – Un lascito di Expo 2015 con il compito di fare da hub per i cinesi che vengono in Europa. Si chiama “I Giardini d’inverno” il progetto immobiliare realizzato a Milano da China Investment con un investimento di 70 milioni di euro: cantieri al via entro fine anno per un complesso di 15 piani esteso su oltre 13mila metri quadri con destinazione in primo luogo residenziale, che ospiterà anche negozi e attività commerciali. Il progetto è stato presentato alla Triennale dall’assessore alla mobilità e ambiente del Comune, Pierfrancesco Maran e Maurizio Del Tenno, socio italiano di China Investment ed esecutore del progetto.

“Milano è una città molto importante per i cinesi, soprattutto per gli investitori” ha spiegato Xiao Dong Zhu, presidente e amministratore di China Investment Srl, a chi gli chiedeva perchè la scelta del capoluogo lombardo. “L’Italia è un Paese bellissimo, adesso l’Europa è un punto molto importante per la Cina, cominciamo con la Lombardia perchè è più vivace. Valuteremo anche altri posti” ha aggiunto Zhu, che in Italia è famoso per avere acquisito il Pavia calcio tramite il fondo Pingj Shanghai investments. Quello di Milano è solo uno degli investimenti che ha in programma in Italia. “Non c’è un limite” risponde a chi gli chiede l’ammontare delle cifre da investire, sono allo studio diversi progetti nel nostro Paese.

Lo stabile “I Giardini d’inverno” sorgerà in via Giovanni Battista Pirelli con affaccio su Melchiorre Gioia, a due passi dalla zona dei grattacieli Porta Nuova. Il progetto dello studio di architettura Caputo Partership International prevede 15 piani fuori terra e 6 interrati con più di 100 appartamenti. La peculiarità sono le serre per piante e alberi in tutti gli appartamenti. Un’architettura glocal, come l’ha definita l’assessore Maran, che conferma il ruolo di Milano come “porta d’Europa” nonchè l’importanza e l’eredità dell’Expo 2015.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su