Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Reato di tortura, Boldrini: siamo in ritardo, ma sono fiduciosa

VIDEO
colonna Sinistra

Reato di tortura, Boldrini: siamo in ritardo, ma sono fiduciosa

"Credo che riusciremo a fare una legge equilibrata"

Roma, (askanews) – Sull’iter della legge sul reato di tortura “siamo in ritardo”, ma sono “fiduciosa che alla fine riusciremo a fare una legge equilibrata”. Lo ha detto la presidente della Camera, Laura Boldrini, che a margine della cerimonia di conferimento di cittadinanza onoraria di Bologna a Muhammad Yunus, ha commentato il rinvio del disegno di legge da parte della commissione Giustizia del Senato.

“Il reato di tortura è in ritardo nel nostro ordinamento – ha detto Boldrini -, è un ritardo che dovremmo riempire quanto prima, quindi mi auguro che si proceda e sono anche fiduciosa che alla fine riusciremo a fare una legge equilibrata, che dia le risposte di cui il Paese ha bisogno”. Perché “con il nostro ritardo siamo un unicum in Europa” e “non penso che questo aiuti i cittadini e le forze dell’ordine a conoscersi meglio e a lavorare meglio – ha aggiunto il presidente della Camera -. Spero che l’iter possa concludersi quanto prima”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su