Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Sicilia, Crocetta: chiedere scusa per un pizzino fuori da logica

VIDEO
colonna Sinistra

Sicilia, Crocetta: chiedere scusa per un pizzino fuori da logica

Il governatore torna sulle polemiche col sottosegretario Faraone

Palermo (askanews) – “Sinceramente che io debba dare le scuse per un pizzino mi sembra veramente al di fuori di ogni logica politica”.

Il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta non fa retromarcia e anzi, all’indomani del suo “pizzino” pubblicato su Facebook innescando forti polemiche nel Pd isolano, contro il sottosegretario Davide Faraone, accusato di delegittimare lo stesso governo regionale siciliano , rincara la dose.

“Qui interviene l’uomo Crocetta con la sua sensibilità – ha spiegato – io ero stato profondamente offeso e persino minacciato, quando si è detto: la Sicilia non avrà i soldi fin quando ci sarà questo presidente. Siccome questo sarebbe persino reato, potevo rispondere con altri mezzi”.

L’uscita del governatore siciliano, però, non è piaciuta anche al presidente nazionale dell’Udc, Gianpiero D’Alia, che ha invitato Crocetta a porgere le sue scuse, nè al segretario regionale democratico, Fausto Raciti, che invece ha convocato la direzione siciliana del partito per sabato prossimo denunciando come non si possa “trasformare una vicenda delicata come quella del futuro della Regione Siciliana e dei rapporti col Governo nazionale in una questione di rissa personale.

“La Sicilia ha un presidente eletto, ha scelto una linea, Roma ha il dovere di rispettarci e nessuno si può autoproclamare portavoce di Renzi, lo faccia il governo – ha concluso Crocetta – lo Stato ha l’obbligo di sostenere la Sicilia con qualsiasi presidente ci sia e mandare questo messaggio così delegittimante è una operazione mediaticamente e politicamente scorretta. Avrei dovuto dire altro, ma mi sono limitato a fare 3 scherzetti di dozzina per sdrammatizzare. Siccome non sanno ridere, non ci posso fare niente”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su