Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Landini a Maroni e Zaia: è una barbarie non accogliere i migranti

VIDEO
colonna Sinistra

Landini a Maroni e Zaia: è una barbarie non accogliere i migranti

"Le elezioni sono finite: bisogna affrontare problema seriamente"

Genova (askanews) – “Penso che l’atteggiamento delle Regioni Lombardia, Veneto e poi anche della Liguria, sia sbagliato e che sia una barbarie il rifiuto che pongono. Le semplificazioni servono forse a prendere qualche voto in più ma non ad affrontare i problemi. Siccome ora le elezioni sono finite bisognerebbe affrontare i problemi seri per quello che sono”. Lo ha detto il segretario della Fiom, Maurizio Landini, commentando, a margine di un convegno a Genova, la posizione dei governatori Maroni, Zaia e Toti sul tema dell’accoglienza dei migranti.

“Il problema esiste – ha aggiunto Landini – e non si può dire semplicemente ‘siamo solidali’. Bisognerebbe che l’Italia tutta assieme aprisse una vera battaglia con l’Europa. Dentro questo schema – ha sottolineato il leader della Fiom – la logica non può essere quella della lotta tra poveri: vorrei far notare che sono di più gli africani che muoiono nel deserto per attraversarlo che

quelli che muoiono in mare. Questo vuol dire che ci sono milioni di persone che, per le condizioni che ci sono in quei paesi, non si possono fermare in nessun modo”.

“O uno capisce quale sia l’origine del problema e si pone il problema di quali politiche mettere in campo per affrontarla oppure – ha proseguito Landini – c’è il rischio di una guerra tra poveri”. Secondo il segretario della Fiom, “il problema è complesso e bisogna avere la pazienza e l’intelligenza di vedere

come può essere affrontato. Di sicuro – ha concluso – non sono d’accordo con chi pensa che la soluzione sia rimandarli indietro, di farli morire dove sono: questa a me sembra una barbarie”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su