Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • 170 anni delle distillerie Branca, nel cuore di Milano dal 1845

VIDEO
colonna Sinistra

170 anni delle distillerie Branca, nel cuore di Milano dal 1845

Nel museo dell'azienda milanese che produce ancora in città

Milano (askanews) – A guardarlo questo edificio di inizio 900, non desta particolare interesse. Ma, se ci si avvicina, proprio all’incrocio tra viale Jenner e via Resegone, una insegna a caratteri cubitali colpisce l’occhio: Fernet Branca. Siamo a Milano, quartiere Bovisa, e questa è la sede storica delle distillerie fratelli Branca. Qui ancora oggi si producono e imbottigliano tutti i prodotti Branca, dal 1910. Ma la storia di questa azienda familiare inizia ancora prima, ben 170 anni fa. Come ci racconta Marco Ponzano curatore della Collezione Branca: “L’azienda nasce nel 1845 in uno stabilimento in Porta nuova e potrebbe dare l’idea che fosse un laboratorio piccolino in realtà lavoravano già 300 persone nel 1845”.

Poi però il successo imprenditoriale impone dei cambiamenti. “Il mercato si espande ed era necessario espandere l’unità produttiva per cui viene eretto su 22mila metri quadri questo edificio ancora attivo, l’unico nella circonvallazione di Milano, dove si producono oltre 20milioni di prodotti Branca. Col Fernet siamo sugli 8 milioni per un 70% di export”.

Ed è proprio dal Fernet Branca che tutto ebbe inizio, nel 1845. “Nasce 170 anni fa come medicinale. In questo periodo Bernardino Branca che era uno speziale calibrò la formula di questo prodotto anti-colerico e anti-malarico già nel 1845. Venne testato sugli ammalati del Lazzaretto e del Fatebenefratelli e quando ci fu un riscontro positivo la domanda divenne mondiale”.

E al nome del Fernet Branca è legato anche un aneddotto curiosa: “La parola Fernet deriva da ferro pulito in milanese quando un operaio terminava di sciogliere l’aloe questo ferro era lucido e pulito ma la leggenda narra che Fernet era un medico che collaborò alla formula noi ci giochiamo molto credete voi quello che più vi piace”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su