Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Volano gli utili dello Ior: 69,3 milioni contro i 2,9 del 2013

VIDEO
colonna Sinistra

Volano gli utili dello Ior: 69,3 milioni contro i 2,9 del 2013

Pubblicato il bilancio 2014 dell'Istituto per le Opere Religione

Roma, (askanews) – Lo Ior, l’Istituto per le Opere di Religione, chiude il 2014 con un utile netto di 69,3 milioni di euro. Una cifra molto al di sopra dell’utile dell’anno precedente, pari a 2,9 milioni di euro. È quanto risulta dal bilancio pubblico dalla cosiddetta banca vaticana, riferito all’anno 2014.

Un miglioramento dell’utile – oltre 20 volte superiore al 2013 – dovuto all’andamento del risultato da negoziazione dei titoli ma soprattutto alla diminuzione dei costi straordinari.

Il 2013, infatti, è stato per l’istituto vaticano un anno di svolta, durante il quale la Santa Sede ha chiamato un team di consulenti per procedere nell’adeguamento della normativa vaticana, ovvero per procedere nell’operazione trasparenza e pulizia dell’istituto voluta da Papa Bergoglio e per allinearsi agli standard regolamentari vaticani.

Un anno che ha visto dunque far perdere allo Ior circa 83 milioni in meno rispetto al 2012. Ora l’istituto è tornato ai livelli ‘ordinari’ e ha deciso di destinare 55 milioni di euro al budget della Santa Sede, e 14,3 milioni alle riserve di utili dell’Istituto.

“Lo scopo dello Ior – ha detto il prelato dell’istituto mons. Ricca – non è quello di accumulare ricchezza, ma di servire onestamente e fedelmente la missione universale della Chiesa”.

Nel giorno in cui viene pubblicato il bilancio della banca vaticana, il Papa ha condannato ogni forma di attaccamento alle ricchezze che, ha detto, “è l’inizio di ogni genere di corruzione: corruzione negli affari, anche nella piccola corruzione commerciale, corruzione politica, e corruzione nell’educazione”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su