Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Nuovi biocombustibili per l’agricoltura: strada lunga ma iniziata

VIDEO
colonna Sinistra

Nuovi biocombustibili per l’agricoltura: strada lunga ma iniziata

Incontro con il prof. Bruce Dale: il metano può salvarci

Milano (askanews) – I biocombustibili come strada verso il futuro dell’agricoltura. Di questo si è parlato in un convegno organizzato a Milano da CNH Industrial nell’ambito di Expo 2015 al quale è intervenuto anche Bruce E. Dale, professore della Michigan State University, uno dei massimi esperti della materia che ha ricordato che oggi solo il 3% di tutti i combustibili usati nel mondo è di origine biologica. “Abbiamo ancora molta strada da fare – ci ha detto – ma la via è stata intrapresa ed è importante continuare, perché i combustibili fossili non sono rinnovabili e il nostro stile di vita basato sul petrolio nel futuro sparirà”.

Proprio sul futuro il professor Dale prova ad avanzare qualche ipotesi. “Nei prossimi dieci anni – ha aggiunto – credo che noi potremo quadruplicare questa percentuale, arrivando forse a un 10 percento del totale. Ma per un cambio su larga scala ci vorranno decenni”.

Un percorso nel quale le imprese del settore agricolo si stanno già muovendo. Nel caso di New Holland Agriculture, marchio di CNH Industrial, il trattore a metano è più di un semplice progetto. Come ci ha spiegato proprio da Expo il brand president Carlo Lambro. “Siamo oggi in grado di integrare e di operare, erogando una potenza di circa 120 cavalli alla presa di potenza, già sufficienti per fare tutta una serie di attività agricole e inoltre siamo stati in grado di raggiungere oggi un’autonomia di sei ore”.

La domanda a questo punto sorge spontanea: il metano ci salverà? “E’ una parte della risposta – replica Bruce Dale – non è tutta, ma una parte importante. Abbiamo gli elementi per farlo, dobbiamo solo essere più intelligenti di quanto siamo stati nel passato”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su