Header Top
Logo
Martedì 17 Ottobre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Unicredit punta al settore del turismo: due miliardi di impieghi

VIDEO
colonna Sinistra

Unicredit punta al settore del turismo: due miliardi di impieghi

Presentata a Milano la piattaforma "Unicreit 4 Tourism"

Milano (askanews) – Il turismo come faro del Made in Italy, una ricchezza che con l’indotto vale il 10 per cento del Pil (dati 2013). Per questa forza e per il potenziale che resta da sfruttare anche un colosso bancario come Unicredit è impegnato nel settore, come ha spiegato, Federico Ghizzoni, amministratore delegato di Unicredit, a margine del lancio della piattaforma “Unicredit 4 tourism” “E’ un segmento importantissimo per l’economia italiana sui cui vogliamo investire. Oggi abbiamo 45mila clienti e 4 miliardi di impieghi. Il primo obiettivo è aumentare questi impieghi di altri due miliardi “, ha spiegato.

Va in questa direzione “Unicredit 4 tourism”, l’iniziativa rivolta alle imprese del settore. “Four” come i quattro pilastri che sostengono la piattaforma, come ha spiegato Gabriele Piccini, Country Chairman Italy Unicredit. “Il primo pilastro parte dal presupposto che il web ha cambiato tutto. Oggi le prenotazioni e i feedback sul web sono la base su cui costruire il futuro di un’impresa turistica. Mettiamo a disposizione un servizio che aiuta il cliente a misurare la propria reputazione turistica”, ha sottolineato Piccini. Unicredit ha investito sulla start up “Travel Appeal”, nata con l’obiettivo di offrire alle imprese del settore turistico, attraverso l’analisi dei Big Data, gli strumenti per monitorare e gestire la loro reputazione digitale e per identificare le aree da migliorare. “Abbiamo stanziato due miliardi nel piano industriale 2014-2018 – ha spiegato Piccini – Noi oggi abbiamo 4 miliardi di stock di impieghi verso il turismo e ci impegnamo a crescere del 50 per cento nei prossimi due anni e aumentare di trentamila unità le nostre imprese che si dedicano al turismo”.

Sono previste inoltre soluzioni assicurative e un programma di formazione attraverso dei Tourism Day, da giugno a dicembre in cinque tappe dalla Costa Smeralda a Firenze. Tutte iniziative accolte positivamente dal ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini:

“Come insegna questa iniziativa di Unicredit, bisogna fare sistema tra pubblico e privato, fare scelte strategiche che puntino a un turismo sostenibile e di qualità”, ha dichiarato il ministro a margine del convegno a Milano. Anche secondo Massimiliano Vavassori, direttore del Centro studi del Touring Club italiano, è importantissimo che soggetti nazionali come Unicredit credano in questo settore: “Vedere la mobilitazione di soggetti economici è un segnale importante per l’economia del paese”, ha concluso.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su