Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Arriva un’app per convidivere i passaggi in moto e scooter

VIDEO
colonna Sinistra

Arriva un’app per convidivere i passaggi in moto e scooter

La start up, realizzata da tre ragazzi, punta alle metropoli

Roma (askanews) – Un’applicazione per gli smart phone per condividere passaggi in moto e scooter nelle aree metropolitane. E’ l’idea alla base di una start up, sostenuta con un grant di 25 mila euro da Telecom Working Capital, realizzata da tre ragazzi: Francesco Rellini, 30 anni, laurato in economia, Pietro Vermicelli, 22 anni, laureato in matematica e Liana Moro, 25 anni, laureata in scienze politiche, attualmente all’estero. “La nostra app – dice Rellini in questa videointervista ad askanews – si chiama Byke e permette di offrire e richiedere passaggi in moto e scooter condividendo tragitto e spese nelle città metropolitane, a partire da Milano e Roma. E’ un’app che si inserisce nel filone della sharing economy e mira a decongestionare il traffico delle maggiori città”.

“Per ora – dice Vermicelli – il servizio sarà gratuito. In futuro, il nostro modello di business prevede di trattenere una percentuale del 20% da ogni transazione, cioè dai rimborsi che coloro che chiedono i passaggi in moto e scooter daranno ai proprietari dei mezzi”. Come si svilupperà la start up? “Oggi – risponde Rellini – il nostro obbiettivo è quello di far crescere il nertwork in modo che il servizio sia il più capillare possibile e si crei una vera e propria community di bikers e persone interessate a utilizzare i passaggi e muoversi in modo più veloce nelle città”.

“Stiamo lanciando il servizio a Milano in occasione di Expo – aggiunge Vermicelli – Poi passeremo a Roma. Per diffondere il servizio, che oggi è disponibile solo sull’I-phone, stiamo realizzando una versione anche per Android, in modo da poter coprire tutti gli smart phone”. Quali opportunità e difficoltà avete incontrato nella creazione della vostra start up? “Tra le difficoltà – risponde Rellini – c’è il fatto che l’Italia solo negli ultimi anni si sta muovendo verso l’imprenditoria giovanile, le start up e le realtà tecnologiche più innovative. Al contempo, anche se questo è un ostacolo perchè gli attori istituzionali e locali non sono molto preparati, è anche un’opportunità, perchè questo è il momento giusto per i giovani per creare un team e scommetere su un’idea”. Chi volesse usufruire del servizio può scaricare l’app Byke. Chi volesse maggiori informazioni può visitare il sito www.bykeup.com o scrivere una mail a info@bykeup.com.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su