Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Partenza difficile per l’Italicum in Commissione alla Camera

VIDEO
colonna Sinistra

Partenza difficile per l’Italicum in Commissione alla Camera

Tensione nel Pd tra maggioranza e minoranza del partito

Milano (askanews) – Riprende il cammino dell’Italicum in Parlamento e ancora una volta si tratta di un percorso a ostacoli. Il confronto riparte in commissione Affari costituzionali della Camera per la terza lettura, quella definitiva secondo la volontà di Matteo Renzi e della Direzione del Pd che ha votato perché il testo resti quello uscito dal Senato.

La minoranza del partito, invece, che non ha partecipato a quel voto, insiste nel chiedere modifiche e potrebbe anche apportarle andando contro la maggioranza del partito visto che in Commissione i numeri sono dalla parte della fazione di Pierluigi Bersani. In Commissione, infatti, la minoranza Pd può contare su 12 componenti su 23. Se a loro si sommano le opposizioni (2 della Lega, 7 M5S, 2 Sel, 5 Fi e uno di Fratelli d’Italia) si è già sopra la maggioranza della Commissione, composta da 50 membri.

Andare fino in fondo, però, significherebbe sfiorare la crisi di governo, la questione è delicata. Bersani in prima persona sta valutando di lasciare la Commissione per evitarlo.

Il vicepresidente vicario dei deputati Pd, Ettore Rosato si dice sicuro che “non ci saranno tensioni”. Per rompere il muro contro muro sull’Italicum sono in corso contatti e trattative, anche se il vicesegretario Pd Lorenzo Guerini smentisce anche che alla minoranza del Pd sia stato offerto il 30% dei posti di capilista in cambio del sì all’Italicum.

Per evitare la conta in Commissione, oltre all’ipotesi dimissioni dei componenti della minoranza Pd, resta in piedi anche l’ipotesi paventata dal presidente dei deputati di Fi alla Camera, Renato Brunetta: “Si sente dire che la maggioranza intende bypassare la Commissione non dando il mandato al relatore per poi mettere la fiducia in Aula”. Già al Senato l’Italicum è andato in Aula senza mandato al relatore.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su