Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Panama, Impregilo protagonista dell’enorme cantiere

VIDEO
colonna Sinistra

Panama, Impregilo protagonista dell’enorme cantiere

Si spera nell'inaugurazione entro un anno

Roma, (askanews) – Un progetto da oltre 5 miliardi di dollari all’ultimo conto, è il maxicantiere dell’ampliamento del canale di Panama. E’ passato un secolo da quando fu tagliato l’istmo fra Atlantico e Pacifico; oggi si lavora per far passare dal nuovo canale le supernavi che avranno fino a 400 metri di lunghezza e 50 metri di larghezza.

Protagonista Salini Impregilo; l’azienda italiana ha il 38% del consorzio di costruzione Gupc assieme agli spagnoli della Sacyr, ai belgi della Jan de Nul e ai panamensi di Constructora Urbana. E’ una corsa contro il tempo per consentire l’apertura del nuovo canale nel 2016. Pietro Salini, amministratore delegato di Impregilo

“L’Italia ha fornito tantissimo dal punto di vista della tecnologia, della carpenteria metallica, la movimentazione, i sistemi di sicurezza e di gestione delle chiuse, buona parte dei sistemi di controllo, ha fornito tanta ingegneria e buona parte del management, un cantiere gigantesco che ha portato in Italia credo qualche miliardo di dollari di lavoro”.

Millimetro per millimetro, già sono state installate 12 delle 16 gigantesche porte per le chiuse a salto triplo che gestiranno il dislivello fra i due oceani, attraverso il lago Gatun. Ognuna trasportata da quattro carri e 480 ruote. Alessandro Zaffaroni, coordinatore del progetto paratoie:

“Le paratoie vengono dall’Italia, sono made in Italy, quelle che vedete qui dietro sono le più piccoline, sono larghe 8 metri alte 23 metri e lunghe 57 metri. Sono circa due metri più larghe del canale in modo da appoggiarsi ai lati e fare tenuta sui due bordi. Le paratoie più grandi saranno larghe 10 metri, alte 32 e peseranno intorno a 4.00 tonnellate, un pochettino di più”.

Un cantiere faraonico anche per la costruzione di chilometri di tunnel per gestire l’acqua delle chiuse. Secondo le previsioni il canale, che attualmente porta un miliardo di dollari l’anno alle casse di Panama, dovrebbe triplicare i proventi entro il 2025.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su