Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Corruzione, l’inchiesta Grandi Opere lambisce il governo Renzi

VIDEO
colonna Sinistra

Corruzione, l’inchiesta Grandi Opere lambisce il governo Renzi

Il premier se la prende con l'Associazione nazionale magistrati

Roma, (askanews) – Faremo pulizia; lo promette Matteo Renzi dopo l’esplosione della nuova maxi inchiesta della Procura di Firenze sulle tangenti delle Grandi Opere; la prima che lambisce direttamente il governo dell’ex sindaco di Firenze.

“L’autorità nazionale anticorruzione era una sigla. L’abbiamo messa in campo perché casa per casa, appalto per appalto, sporcizia per sporcizia si possa intervenire e far pulito” ha detto Renzi.

Sono 51 in tutto gli indagati e 4 gli arrestati fra cui Ercole Incalza, ex super dirigente dei lavori pubblici. L’inchiesta si concentra su opere per l’alta velocità e persino sulla famigerata autostrada per la Libia. E il clima è molto teso anche con la magistratura, con il premier Renzi che ribatte al presidente dell’ANM Rodolfo Sabelli che aveva parlato di un paese che carezza i corrotti e schiaffeggia i magistrati.

“E’ una frase falsa, ingiusta, ma non per il governo di turno; riguarda l’idea stessa delle istituzioni” ha detto Renzi. Il problema è che Renzi deve fare conti con la delicata posizione del ministro delle Infrastrutture. Maurizio Lupi respinge ogni addebito ma rimane il bersaglio nel mirino delle opposizioni.

Sul suo blog Beppe Grillo ironizza: ai lupi, ai lupi; il governo è uno zoo. Intanto Movimento 5 stelle e Sinistra e libertà presentano una mozione di sfiducia contro il ministro. E da Genova il presidente della Cei, Angelo Bagnasco, tuona contro quello che definisce un regime invitando gli italiani a ribellarsi: “La gente semplice, il popolo degli onesti deve assolutamente reagire, senza deprimersi, continuando a fare con onestà e competenza il proprio lavoro ma anche protestando nei modi corretti e democratici contro questo malesempio che sembra essere un regime”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su