Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Razzano: “Dopo Good Deeds Day nuove sfide per il volontariato”

VIDEO
colonna Sinistra

Razzano: “Dopo Good Deeds Day nuove sfide per il volontariato”

"Avvicinare i volontari 'spot' al volontariato organizzato"

Roma, (askanews) – Il 15 marzo 900mila persone nei cinque contenenti dedicheranno tre milioni di ore del loro tempo libero agli altri. Roma sarà la capitale mondiale del Good Deeds day, realizzato con il sostegno dei centri di servizio del volontariato del Lazio Spes e Csv. 180 iniziative nel Lazio, 70 associazioni promotrici e oltre 17mila romani al lavoro per il bene comune.

Renzo Razzano, presidente di Spes, ha spiegato così la manifestazione e le sfide che attendono il volontariato romano dopo il Good Deeds Day: “Per la prima volta siamo riusciti a mettere in campo iniziative che coinvolgono sia i volontari organizzati che i semplici cittadini. C’è il problema di consolidare questa disponibilità: quando la gente si mobilita, è presa da entusiasmo ma poi dopo quando si tratta di fare un lavoro quotidiano è un po’ più complicato. Noi cercheremo di fornire tutto il supporto possibile, ad esempio con Roma Altruista abbiamo concordato che dopo la manifestazione organizzeremo degli incontri periodici nella nostra sede con tutte le persone che si segnalano sul loro sito per fare attività di volontariato spot, per un giorno, che hanno bisogno di un po’ di orientamento. Una volta al mese incontreremo i loro volontari potranno conoscere anche un po’ il volontariato organizzato, perché va bene la spontaneità ma secondo me poi è più efficace se si fanno le cose insieme in maniera organizzata”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su