Header Top
Logo
Sabato 16 Febbraio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cultura
  • Dal 16 al 19 marzo la festa della gastronomia francese in Italia

VIDEO
colonna Sinistra

Dal 16 al 19 marzo la festa della gastronomia francese in Italia

100 chef italiani partecipano a evento mondiale Gout de France

Roma, (askanews) – Una grande festa della gastronomia francese destinata a portare la cucina d’Oltralpe e i suoi valori in olte 150 paesi, con altrettante cene di gala nelle ambasciate francesi in tutto il mondo e 1300 cene “à la française” in altrettanti ristoranti. E’ “Gout de France/Good France”, evento patrocinato dal governo di Parigi e dal famoso chef Alain Ducasse, che si terrà il 19 marzo e in Italia sarà il culmine delle “Giornate della gastronomia francese”, con inizio il 16 marzo.

Secondo l’ambasciatrice di Francia a Roma, Catherine Colonna, sarà soprattutto un’occasione di ricordare che la Francia, come l’Italia “ama la vita” e “l’art de vivre”: tanto che proprio il Belpaese è stato quello che ha risposto con più entusiasmo all’iniziativa francese:

“Con l’ambasciata e i ristoranti in Italia sfioriamo il centinaio di chef che hanno aderito, e siamo ampiamente davanti agli altri, quindi bravò e merci!”. E per Francia e Italia, anche in vista dell’Expo 2015, c’è una battaglia comune da combattere sulla difesa nel mondo delle denominazioni di origine e dei prodotti di qualità.

“I nostri paesi sono entrambi, Italia e Francia, dei grandi produttori ed esportatori nel settore agroalimentare, e abbiamo un interesse forte, un interesse comune franco-italiano, condiviso e identico, a difendere questa nostra visione e a farlo nell’ambito dell’Expo 2015 di Milano”.

Si terranno così Masterclass aperte al pubblico, incontri con gli chef, incontri business per importatori e distributori italiani, tavole rotonde sulla cucina dei due paesi. Il 19 marzo si terrà a Palazzo Farnese una cena di gala a inviti preparata dallo chef des cuisines dell’Eliseo, Guillaume Gomez, che ha spiegato così lo spirito dell’iniziativa e scherzato sull’amicizia/rivalità franco-italiana in cucina: “C’è sempre della rivalità, dato che i protagonisti sono uomini” ma “ciò che ci aspettiamo da una settimana della gastronomia come questa è di costruire, che ci sia uno scambio tra chef francesi e italiani, uno scambio costruttivo”.

Fra gli chef romani che parteciperanno all’iniziativa del 19 marzo nei loro ristoranti vi sarà anche Giuseppe D’Alessio, alla guida del panoramico ristorante La Terrasse del Sofitel Villa Borghese, che preparerà un piatto a quattro mani con il cuoco francese Jean-Paul Bostoen, del pruristellato Auberge de l’Ill, in Alsazia.

Per D’Alessio, “confrontarsi è sempre un percorso di evoluzione per lo chef; non può altro che fare bene”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su