Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Nozze gay, Tar: prefetti non possono annullarle, solo i tribunali

VIDEO
colonna Sinistra

Nozze gay, Tar: prefetti non possono annullarle, solo i tribunali

Annullato l'ordine di Alfano di cancellare le trascrizioni

Roma (askanews) – Il Tar del Lazio ha dato ragione al sindaco di Roma Ignazio Marino e alle coppie omosessuali che il 18 ottobre scorso in Campidoglio avevano visto ufficializzare in Italia il loro matrimonio contratto all’estero, con la trascrizione sui registri del Comune. Dopo la circolare del ministro dell’Interno Alfano che si opponeva alla decisione presa non solo dal sindaco di Roma ma anche da quelli di Milano, Bologna e Empoli, e il successivo annullamento delle trascrizioni da parte del prefetto, alcune coppie avevano fatto ricorso al Tar. E il tribunale ha risposto che l’annullamento non ha valore perché “può essere disposto solo dall’Autorità giudiziaria ordinaria”. Insomma, deve essere un tribunale a farlo, nè la prefettura nè il ministero hanno voce in capitolo.

“Per me non è una sorpresa – ha commentato Marino – Ho sempre ritenuto fosse un passo di civiltà importante, perché l’amore a Roma conta”. Il Viminale si è limitato a sottolineare in una nota di aver sempre “garantito il quadro normativo attuale in materia di stato civile”.

Resta la certezza che finché non ci sarà una legge dello Stato a fare chiarezza, la battaglia per i diritti delle coppie omosessuali continuerà a essere combattuta a colpi di sentenze.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su