Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ebola, la capitale liberiana festeggia la fine del coprifuoco

VIDEO
colonna Sinistra

Ebola, la capitale liberiana festeggia la fine del coprifuoco

Strade, bar e locali di nuovo affollati di notte a Monrovia

Milano (askanews) – Per i liberiani è un po’ come aver vinto la coppa d’Africa. Si beve e si festeggia fino a tardi nei locali della capitale, Monrovia per celebrare la fine del coprifuoco, imposto dalle autorità per tentare di arginare la diffusione dell’epidemia di Ebola che, dal dicembre 2013, sta falcidiando il continente africano, causando quasi 10mila morti; 4mila proprio in Liberia.

“Dovremmo essere felici che il coprifuoco non c’è più – dice quest’uomo – non c’è più la polizia dietro di noi a intimarci di ripulire le strade e di tornare a casa dopo le 10 . Però non dobbiamo abbassare la guardia e dobbiamo auto sensibilizzarci sul problema dell’Ebola e ascoltare i consigli dei nostri medici”.

Il Paese di 4 milioni di abitanti è uno dei più colpiti dall’epidemia di febbre emorragica. Ma dopo un anno sta lentamente uscendo dall’emergenza sanitaria; i confini sono stati riaperti, i bambini stanno tornando a scuola e si torna a uscire e socializzare anche di notte. La politica di contenimento, insomma, sembra aver dato i suoi frutti.

“Tutto ciò che mi sento di dire – continua il testimone – è che ringrazio Dio per il fatto che il tasso di malattie nel nostro Paese ora sia più basso e finalmente siamo in grado di svolgere le nostre attività quotidiane”.

Il coprifuoco in Liberia era iniziato il 6 agosto 2014, inizialmente dalle 21 alle 6, poi ridotto a sole sei ore, a partire dalla mezzanotte. Il divieto è stato revocato alla vigilia della visita del presidente liberiano, Ellen Johnson Sirleaf negli Stati Uniti per discutere con il presidente americano Barack Obama dello sforzo economico necessario per rimettere in piedi il Paese.

Secondo la Banca mondiale il danno economico finora generato dall’epidemia di Ebola si aggira, in tutto, intorno ai 5 miliardi e mezzo di euro.

(Immagini Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su