Header Top
Logo
Martedì 25 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Pitti Uomo, Musso: capi high-tech, taggati con microchip

VIDEO
colonna Sinistra

Pitti Uomo, Musso: capi high-tech, taggati con microchip

Crescita in Nord-Europa e sviluppo in Giappone e Corea Sud

Firenze, (askanews) – Le interviste dell’eccellenza del Made in Italy presentata a Pitti Uomo: Manuele Musso, managing director Bomboogie. “E’ un militare che non scompare: la funzionalità dei capi si trasforma e man mano rimane più evidente anche nei materiali utilizzati – sempre più high-tech – e nelle iperfunzionalità di alcuni dettagli all’interno dei capi- la differenza tra un capo di ispirazione militare e uno non militare è che la funzionalità non è qualcosa che deve essere per forza molto visibile, ma è qualcosa che il più delle volte viene tenuta nascosta ma è prettamente utile a chi utilizza il capo”.

“In un mercato maturo – ha spiegato – si può competere solo unicamente andando a fare una migrazione di conoscenze da altri mercati. Per esempio i nostri capi sono taggati con dei microchip, utilizziamo la microfrequenza. Stiamo poi sviluppando degli specchi all’interno dei negozi che possono andare a dare indicazioni di vendita o di acquisto a chi si mette il capo davanti allo specchio”. “Siamo cresciuti molto nel nord-Europa e stiamo sviluppando anche l’Asia – con Giappone e Corea del Sud”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su