Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Luiss Enlabs, con l’Investitor Day sempre più fabbrica delle idee

VIDEO
colonna Sinistra

Luiss Enlabs, con l’Investitor Day sempre più fabbrica delle idee

Presentate 4 startup, pronte altre 8

Roma, (askanews) – Luiss Enlabs, uno dei principali acceleratori di startup in Italia, è sempre più fabbrica delle idee. Oltre 200 infatti sono stati gli investitori italiani e stranieri attivamente presenti nell’Investor Day del V programma di accelerazione targato Luiss Enlabs. Quattro le startup pronte per il vaglio attento dei potenziali finanziatori, dopo sei mesi di lavoro nella sede dell’acceleratore alla Stazione Termini di Roma, dall’idea, appunto, al business già attivo sul mercato.

Si va dall’eccezionalità di una startup hardware, Filo, e il suo device bluetooth per tenere sotto controllo le cose importanti, dal telefono all’autovettura, fino a Whoosnap, piattaforma per richiedere ed ottenere foto in tempo reale di un luogo o di un evento. Passando per Tiassisto.24, l’app che assiste negli incidenti stradali, e Tutored, servizio di incontro di domanda e offerta di lezioni private in ambito universitario.

Altre 8 poi le idee selezionate in tutto il mondo e pronte per il VI programma, ad esempio come risolvere magicamente il problema delle iniezioni ai bimbi, Brave Potion, o come usare il tempo libero come spedizionieri in città, con BuzzMyBrand, solo per citarne alcune destinate a diventare startup di successo. La conferma infatti della bontà ed efficacia di questo percorso dall’idea all’impresa è d’altronde nei risultati e nelle prospettive di Luiss Enlabs, come sottolinea il suo fondatore, e amministratore delegato di Lventure Group, Luigi Capello.

I risultati che stiamo ottenendo sono incredibili, LVenture Group, la holding che investe nelle startup di Luiss Enlabs abbiamo ad oggi investito 3 milioni e 300 mila euro, e con altri coinvestitori si raggiungono gli 8 milioni di investimento per un totale di oltre 11 milioni che sono andati nelle nostre 25 startup di portafoglio. Io penso che il 2015 sarà il nostro anno, ci stiamo espandendo con accordi molto importanti con gruppi industriali. Dobbiamo comunicare bene quello che stiamo facendo che penso sia una grandissima cosa”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su