Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Piano C, a Milano uno spazio dove famiglia e lavoro convivono

VIDEO
colonna Sinistra

Piano C, a Milano uno spazio dove famiglia e lavoro convivono

Co-working e co-baby, valorizza le competenze dei genitori

Milano, 12 dic. (askanews) – Lavoro o famiglia? Una scelta difficile, che a Milano un gruppo di lavoratrici e lavoratori ha superato scegliendo la terza via, un “Piano C”. Si chiama così lo spazio di co-working e co-baby nato due anni fa, dove le esigenze di bambini e genitori-lavoratori convivono. Sabrina Bianchi è socia e fondatrice di Piano C: “E’ uno spazio di co-working ma soprattutto un laboratorio per far nascere e creare progetti di lavoro alternativi e inclusivi della parte femminile, penalizzata dalle condizioni economiche e di lavoro. C’è un vantaggio innegabile che è fare community e network”.

Si può aderire all’iniziativa pagando degli ingressi singoli, a circa 20 euro, o facendo un abbonamento annuale da 2.500 euro open 5 giorni su 7 comprese utenze e l’uso delle sale riunioni. Il network comprende circa duemila persone che si sono avvicinate, circa 25 fisse, ma è in via di ampliamento. “Stiamo costituendo un network con altri co-working in Italia che condividono con noi questa filosofia di conciliazione e progetti per il lavoro in generale”.

L’obiettivo è creare nuovi modelli di lavoro come Maam, Maternity is a master, che mette al centro l’esperienza di genitori come valore aggiunto per trasferire competenze in ambito lavorativo. “Le competenze acquisite durante la maternità sono le stesse di una leadership aziendale: saper ascoltare, far crescere un gruppo di lavoro”.

Martina aderisce a Piano C con suo figlio da più di un anno: dopo la maternità ha iniziato un progetto imprenditoriale di cofanetti regalo per bambini: “Per me questa è stata la soluzione migliore per riprendere a lavorare: forse non mi sarei lanciata in questa avventura se non avessi avuto l’occasione di uno spazio come questo. Piano C mi ha permesso di considerarmi soddisfatta della mia vita lavorativa e familiare”.

Piano C aderisce al progetto “Women for Expo”, in vista del 2015.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su