Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • A Matera il presepe più grande del mondo con 400 figuranti

VIDEO
colonna Sinistra

A Matera il presepe più grande del mondo con 400 figuranti

Nominata capitale europea della Cultura per il 2019

Roma, (askanews) – E’ il presepe più grande del mondo, allestito nella terza città più antica dell’intero Pianeta. Matera e i suoi Sassi diventano protagonisti della rappresentazione della vita di Gesù di 2000 anni fa. E quest’anno l’evento si arricchisce di novità: Matera infatti è stata proclamata Capitale europea della Cultura per il 2019 e il presepe vivente – che si terrà dal 2 al 5 gennaio – rappresenta una start-up verso l’appuntamento del 2019.

Le piazze e i vicoli dei Sassi si trasformano nella Galilea, con personaggi storici: i gladiatori, la Sacra Famiglia, i Re Magi, i pastori. Ci saranno anche 60 figuranti del Gruppo Storico Romano che ricreeranno scene tipiche del mondo militare dell’antica Roma. La Grotta che ospiterà la nascita di Gesù sarà riprodotta nel Rione Casalnuovo dei Sassi, dove sarà allestita anche una stella cometa di 4 metri di diametro.

Un evento eccezionale, con tanti primati. Come spiega Luca Prisco, direttore del Comitato Promotore del Presepe Vivente: “Un percorso di 5 chilometri all’interno dei Sassi. Quasi 400 figuranti provenienti da tutta Italia. Un percorso vivo, sentito e molto ricco”.

L’evento di quest’anno si intitola “Segui la stella cometa”, con una scenografia di luci molto particolare e due scene nuove: una legata all’Annunciazione e l’altra alla Strage degli Innocenti. Il sindaco della città, Salvatore Adduce: “Lo scenario naturale della città dei Sassi si presta di per sè, come luogo evocativo. E proprio su questo versante è stato ritenuto universalmente molto simile ai luoghi della natività e della passione. Collocare in quei luoghi la natività e il presepe vivente è quasi una propensione naturale”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su