Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • “Il diritto alla musica comincia a scuola”: se ne parla a Mito

VIDEO
colonna Sinistra

“Il diritto alla musica comincia a scuola”: se ne parla a Mito

A Milano l'incontro con il ministro Giannini

Milano – (TMNews) – L’Italia è la patria dell’opera, Milano con la Scala ne è la capitale mondiale. Nonostante questa secolare eccellenza, da noi la musica è un patrimonio oggi non coltivato come forse potrebbe. Promuovendo, ad esempio, lo studio della musica fin dalle prime classi delle elementari. Se ne è parlato a Milano nell’ambito dell’incontro “Il diritto alla musica comincia dalla scuola”, organizzato da Mito. Lo ricorda Francesca Colombo, segretario generale e Coordinatore artistico del Festival Internazionale della Musica che si svolge tra Milano e Torino. “E’ un diritto fondamentale nella crescita di un essere umano. Mito ha promosso questo incontro perché crede in questo concetto e lo fa con passi concreti: stiamo dando sempre più spazio all’educazione musicale nel nostro festival con concerti dedicati ai più piccoli, alle scuole”. Una iniziativa, quella di Mito, che ha ricevuto il plauso del ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, che sta lavorando nella stessa direzione del festival musicale. “Il nostro è un progetto che mira a restituire alla scuola, a partire dalla primaria, quel processo educativo in materie che sono state trascurate”. Il ministro ha quindi invitato tutti a leggere il testo di “La buona scuola” che contiene le linee guida della sua riforma.a partire dalle ore 17, presso il Piccolo Teatro Grassi, i bambini prenderanno parte allo spettacolo dal titolo “Buon compleanno Charlot!” del regista e coreografo Francesco Ventriglia e del coreografo Biagio Tambone:: tra bombette, baffetti e bastoni dentro un atmosfera di gioia e creatività si ricorderà l indimenticato personaggio di Charlie Chaplin.I piccoli musicisti e ballerini parteciperanno alla costruzione di un incredibile favola musicale vissuta sia come originale esperienza di formazione, sia come giornata dedicata alla felicità pura espressa dal sorriso contagioso dei bambini.Il progetto, ideato da Francesca Colombo, diventa una grande possibilità per i bambini di esprimere il loro valore, la loro meraviglia e immensa curiosità grazie alla poesia dell arte, della musica, libere da schemi prestabiliti o condizionamenti.Come un onda, tanto la musica, quanto la danza, trascineranno i più piccoli verso la riva della semplicità e dell entusiasmo: un mare profondo abitato da note musicali e leggeri movimenti dove imparare, divertendosi.Per i bambini dai 6 ai 14 anni

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su