Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Previdenza e welfare, nel futuro sistema misto pubblico-privato

VIDEO
colonna Sinistra

Previdenza e welfare, nel futuro sistema misto pubblico-privato

Minucci (Ania): ruolo assicurazioni chiave, servono sconti fisco

Milano, (TMNews) – Assicurazioni e previdenza complementare come investimento per il futuro rivolto a giovani e famiglie, aziende e lavoratori, e motore di crescita in un contesto di crisi economica. Di “Impegno del settore assicurativo per il welfare” si discute a Palazzo Mezzanotte a Milano, sede di Borsa italiana, durante la Giornata nazionale della previdenza. Per Aldo Minucci, presidente di Ania, Associazione nazionale imprese assicuratrici, il punto di partenza è lo stato della finanza pubblica: “C’è la necessità che una parte dell’impegno pubblico sul settore del welfare possa essere trasferito in un sistema misto-pubblico privato. In questo processo di cambiamento il ruolo delle assicurazioni è fondamentale”.Il messaggio è rivolto soprattutto ai giovani, che aderiscono poco alla previdenza integrativa. L’appello è alla politica, in un momento in cui la tassazione sulle rendite finanziarie aumenta. “Bisogna ampliare la possibilità della deducibilità fiscale di tutto quello che va alla previdenza integrativa. Se noi riusciamo a portare queste convinzioni a livello delle istituzioni politiche e governative creiamo le condizioni per una vera spending review, creando efficienza e sviluppo”.Nel dibattito, il commissario Inps, Vittorio Conti, ha ricordato i cambiamenti nel sistema previdenziale degli ultimi 20-25 anni e sottolineato l’importanza della previdenza integrativa per far fronte ai bisogni dei pensionati. Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente Ivass, Salvatore Rossi. Rino Tarelli, presidente Covip, ricorda che l’assicurazione è predominante tra le forme pensionistiche complementari (fondi aperti e PIP), e svolge un’altra funzione centrale: eroga rendite pensionistiche per dare certezza ai pensionati di oggi e domani.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su