Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papi santi, l’attesa a Sotto il Monte per Giovanni XXIII

VIDEO
colonna Sinistra

Papi santi, l’attesa a Sotto il Monte per Giovanni XXIII

Attese nel paesino bergamasco 25mila fedeli del Papa buono

Sotto il Monte, (TMNews) – “E’ stato non solo un buon parroco di campagna ma anche un uomo di governo”. Papa Giovanni XXIII, il Papa buono ricordato dalle parole del suo pronipote, Marco Roncalli ha lascianto un’impronta indelebile nella storia della Chiesa cattolica. Il 27 aprile 2014 sarà proclamato santo insieme a un altro grande Papa, Giovanni Paolo II.Giovanni XXIII, al secolo Angelo Giuseppe Roncalli, era originario di Sotto il Monte, paesino di circa 4mila anime alle pendici del monte Canto, nella Bergamasca, dove si attende con ansia la cerimonia, che richiamerà in Italia migliaia di fedeli da tutto il mondo.”La figura di Papa Giovanni è davvero una figura da scoprire e da riscoprire – spiega Gimmy Schiavi, direttore della Casa del pellegrino – stiamo preparando dei percorsi per i bambini e per i giovani affinché possano imparare cose come la pace, la fratellanza e l’unione dei popoli”.”Ha innescato una rivoluzione – aggiunge padre Claudio Dolcini, parroco di Sotto il Monte – nel senso buono della parola, perché il Concilio Vaticano II fu una rivoluzione e non poteva non venire da un uomo che aveva visitato e conosceva altre terre, come la Bulgaria e il mondo ortodosso o la Turchia e il mondo islamico”.Don Claudio Dolcini, attuale parroco di Sotto il monte e Gimmy Schiavi, direttore della casa-museo del pellegrino si stanno preparando ad accogliere nella cittadina i fedeli – attese almeno 25mila persone – che vorranno attendere la canonizzazione del Papa buono proprio nel suo paese d’origine, grazie a due schermi giganti.(Immagini Afp)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su