Header Top
Logo
Giovedì 19 Ottobre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • La Sicilia cancella le Province, l’Ars approva la riforma

VIDEO
colonna Sinistra

La Sicilia cancella le Province, l’Ars approva la riforma

Nascono Liberi Consorzi di Comuni e tre Città metropolitane

Palermo (TMNews) – La Sicilia dice addio alle province. L’Assemblea Regionale, al termine di una maratona in aula, ha approvato il ddl di riforma che ai vecchi enti locali sostituisce i Liberi consorzi di Comuni e le tre aree metropolitane di Palermo, Messina e Catania. La riforma, approvata con 62 voti favorevoli, 14 contrari e 2 astenuti, consente la nascita, entro sei mesi, di nuovi consorzi di Comuni oltre a quelli che derivano dall’assetto delle Province, purchè abbiano 150mila abitanti. Secondo il presidente della Regione, Rosario Crocetta, è una risposta certa al desiderio di cambiamento dei cittadini.”Mettiamo in campo una delle più grandi riforme della storia siciliana, che fanno la storia delle istituzioni e della loro riforma”.Per il governatore nel processo che ha portato all’approvazione della riforma è stato importante porsi la domanda: “C’è una necessità di enti intermedi?”.”Gli enti erano ormai ridotti a dare contributi per le feste patronali, strade e la manutenzioni delle scuole”.L’elemento caratterizzante della legge è la soppressione del voto diretto: i Liberi consorzi saranno di secondo livello, eletti cioè non dai cittadini, ma dalle assemblee dei consorzi. Le tre aree metropolitane saranno disciplinate da una successiva legge che il governo regionale porterà in Aula in autunno.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su