Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Il neo-direttore Greco: museo egizio di Torino si apre al mondo

VIDEO
colonna Sinistra

Il neo-direttore Greco: museo egizio di Torino si apre al mondo

In cantiere collaborazione con Il Cairo e i musei vaticani

Milano (TMNews) – “Sarà un museo aperto al mondo, con la ricerca al primo posto. Non voglio che il museo sia una gigantesca teca di preziosi reperti, che pure abbiamo l’onore di ospitare, ma un museo che dialoga con il pubblico”.E’ la promessa del nuovo direttore del Museo Egizio di Torino, 38 anni, 17 passati all’estero. Egittologo all’Università di Leiden, in Olanda, dove ha curato al Museo delle Antichità, una delle collezioni egizie più importanti d’Europa, Greco dovrà traghettare verso Expo 2015 il secondo museo egizio dopo quello del Cairo. La struttura è interessata da un’imponente opera di ristrutturazione ma nonostante sia un cantiere, macina continui record di visitatori. I primi obiettivi di Greco sono chiari.”Voglio fare un viaggio al Cairo già a maggio, per parlare con i colleghi e dire loro che siamo a disposizione per qualsiasi collaborazione. In Egitto andremo con una collaborazione su uno scavo consolidato del 1975 di cui sono condirettore”.Alla necropoli di Sakkara si crea un asse europeo tra la seconda e la quinta collezione al mondo. In cantiere c’è anche un progetto con i Musei Vaticani.”Si tratta di applicare delle indagini scientifiche per immagini, tramite una campionatura mirata, che in genere viene applicata ai grandi dipinti del Rinascimento, ai sarcofagi.Il primo aprile 2015 è previsto un nuovo debutto con uno spazio espositivo avveniristico di 9mila metri quadrati.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su