Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Youth guarantee: la risposta italiana per i giovani Neet

VIDEO
colonna Sinistra

Youth guarantee: la risposta italiana per i giovani Neet

Verna (Assolombarda): l'apprendistato per risolvere problema

Milano, (TMNews) – La risposta europea ai neet, giovani che non studiano, non lavorano e non fanno neanche formazione, si chiama youth guarantee. Una garanzia per assicurare a tutti i giovani europei entro 4 mesi dalla fine degli studi o dall’inizio della disoccupazione la ripresa del percorso scolastico o l’inserimento, in varie forme, in un contesto lavorativo. In Italia, dove i neet tra i 15 e i 24 anni sono più di 1,2 milioni, il governo insieme a istituzioni locali, imprese e associazioni ha implementato un programma per il reinserimento dei giovani, di cui si è parlato in un convegno a Milano alla presenza del ministro del Lavoro, Giovannini:”Abbiamo con il decreto di fine giugno detto che la garanzia giovani è il centro delle nuove politiche del lavoro. Questa è l’opportunità per dare un segno di svolta dal punto di vista del settore pubblico ma anche delle imprese per aggredire e risolvere questo problema”.Al dibattito ha partecipato anche Assolombarda, che ha già realizzato un piano strategico, Far volare Milano, in cui l’occupazione giovanile ha un ruolo centrale. Michele Angelo Verna, direttore generale Assolombarda:”Noi riteniamo che dobbiamo vedere quanti giovani non abbiano lavoro, educazione o formazione e dobbiamo considerare la youth guarantee come l’opportunità di offrire una di queste tre cose ai nostri giovani nella fascia tra i 19-29 anni. Noi riteniamo che favorire un vero apprendistato semplice siano soluzioni più concrete che fare aumentare i dipendenti degli uffici di collocamento pubblici”.Attraverso la youth guarantee per i giovani cosiddetti inattivi ci sono fondi oltre 1,5 miliardi.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su