Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • A Napoli protesta contro inceneritori: tensione con la polizia

VIDEO
colonna Sinistra

A Napoli protesta contro inceneritori: tensione con la polizia

Manifestanti fermati da agenti in assetto anti-sommossa

Milano, (TMNews) – Volevano arrivare nell’ufficio dell’assessore all’Ambiente per gridare il loro no all’inceneritore di Giuliano ma la polizia li ha fermati prima. Siamo a Napoli, in un ordinario lunedì mattina di ottobre nella sede dell’assessorato all’Ambiente della Regione Campania. I cittadini di Giuliano non vogliono l’inceneritore nel loro territorio, e hanno organizzato una manifestazione di protesta proprio nel giorno in cui avrebbe dovuto essere aperta la busta per l’aggiudicazione del nuovo impianto. A manifestare collettivi studenteschi ed esponenti dei centri sociali, che sono stati respinti con la forza dalla polizia in assetto antisommossa. Momenti di tensione soprattutto quando all’uscita dallo stabile si è creata calca e sono cominciati a volare manganelli e una transenna. Alla fine si conterà un agente contuso, e diversi manifestanti feriti stando alle loro denunce.Ups da 00.06.48 siamo stati camorristi 00.07.01″Siamo stati appena caricati dentro questo palazzo perchè vogliamo difendere il nostro diritto alla salute però ci vengono a prendere come fossimo camorristi”.Di fatto l’aggiudicazione della gara per il termovalorizzatore, per il quale sono arrivate due offerte da A2A e Astaldi, non c’è stata e l’assessore all’Ambiente Giovanni Romano ha ricordato che dal tavolo tecnico istituito dal ministero dell’Ambiente potrebbero uscire soluzioni alternative al termovalorizzatore di Giuliano.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su