Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Lampedusa, il sommozzatore della Gdf: situazione mai affrontata

VIDEO
colonna Sinistra

Lampedusa, il sommozzatore della Gdf: situazione mai affrontata

Il vicebrigadiere Del Giudice racconta il recupero dei corpi

Lampedusa, (TMNews) – A Lampedusa i giorni successivi alla tragedia del mare sono scanditi dal recupero delle vittime del naufragio. Quando il vento di scirocco ha concesso una tregua, calmando lo specchio di mare di fronte all’isola dei Conigli, i sommozzatori sono tornati a 47 metri di profondità, dove giace coricato su un fianco il relitto del barcone colato a picco giovedì scorso. Il vicebrigadiere della Guardia di finanza Del Giudice era tra loro. “Noi di recuperi in mare ne abbiamo fatti tanti, di persone annegate e scomparse, ma una situazione del genere non l’avevo mai affrontata. Ci sono tanti corpi, dalle aperture dello scafo si vedono tante persone accatastate l’una sull’altra. Non si sa quanti corpi ci siano a bordo, noi sfruttiamo al massimo il tempo che abbiamo quando scendiamo sul fondo”.Il bilancio della domenica è peggiorato di ora in ora, arrivando a 83 corpi recuperati che si aggiungono alle 111 vittime portate sulla riva nelle ore successive al naufragio: tra i cadaveri c’erano 9 donne e due bambini.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su