Header Top
Logo
Sabato 25 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sequestro beni da 1,5 mln a Raoul Bova, lui: accanimento ingiusto

VIDEO
colonna Sinistra

Sequestro beni da 1,5 mln a Raoul Bova, lui: accanimento ingiusto

L'attore romano nei guai per una presunta evasione fiscale

Roma (TMNews) – ” un accanimento ingiusto e inutile”, così l’attore e produttore Raoul Bova ha commentato la notizia del sequestro nei suoi confronti di tre appartamenti, 2 a Roma e uno a Rieti, per un valore di oltre un milione e mezzo di euro disposto dalla Procura ed effetuato dalla Guardia di Finanza della Capitale in seguito a un presunto caso di evasione fiscale.L’attore, noto soprattutto per la sua interpretazione del Capitano Ultimo, l’ufficiale dei Carabinieri che arrestò il Boss Totò Riina, ha chiarito che si è trattato di un errore degli amministratori dell’azienda che gestisce la sua immagine, che avrebbero eluso al fisco quasi 700mila euro. Un errore per sanare il quale, tuttavia, Bova avrebbe già concluso un accordo con l’Agenzia delle Entrate in virtù del quale sta pagando da tempo la somma dovuta, tra l’altro di gran lunga inferiore al valore degli immobili sequestrati.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su