Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Il Pd siciliano “processa” Crocetta: con noi o con “Il Megafono”

VIDEO
colonna Sinistra

Il Pd siciliano “processa” Crocetta: con noi o con “Il Megafono”

Commissione garanzia deciderà posizione governatore siciliano

Palermo, (TMNews) – Dopo mesi di discussioni il percorso politico del presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta sembra a un bivio. Il “caso” del governatore, esponente del Partito Democratico e leader del movimento Il Megafono, nato sulla scia della candidatura a Palazzo d’Orleans, approda sul tavolo della Commissione di garanzia del Pd, che dovrà decidere sul futuro di Crocetta tra le fila dei democratici. Da Palermo, Crocetta esprime la sua su un’eventuale uscita dal Pd: “Mi condannano al rogo? Pazienza, la storia è piena di eretici condannati. Non sarebbe la prima volta. Sicuramente non aspetto di farmi eliminare da loro. Io non rinuncio mai alle mie idee”.L’appuntamento romano è stato preceduto da dichiarazioni “forti” del presidente della Regione sulla questione morale, con il Partito Democratico uscito con le ossa rotte dagli scandali che hanno travolto la Formazione professionale sull’isola, e con l’audace proposta di candidare alla segreteria regionale del partito il giovanissimo assessore Nelli Scilabra.”Non esiste un caso Crocetta, esiste un caso Pd siciliano non in sintonia con il partito nazionale. assurdo che di fronte alle questioni sollevate in questi giorni che riguardano tutto il sistema politico della Sicilia si discuta del Megafono, lista che ha voluto Bersani”.Un muro contro muro sul quale si staglia l’eventualità che Crocetta si candidi alla guida del Pd: lui l’ha definita “una possibilità”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su