Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • L’arte di fare il caffè: i francesi mandano i baristi a scuola

VIDEO
colonna Sinistra

L’arte di fare il caffè: i francesi mandano i baristi a scuola

In alberghi e ristoranti di lusso a caccia di professionisti

Milano, (TMNews) – Un buon caffè non si improvvisa. Lo stanno capendo anche i cugini francesi, che se rimandano in cucina un piatto cotto male un caffè cattivo lo bevono comunque. Ora però in alberghi e ristoranti di lusso, dove c’è una clientela internazionale, il barista sta diventanto una professione molto richiesta.”Il barista è un sommelier del caffè – dice Anthony Calvez, capo barista del Cafès Richard – Deve conoscere il prodotto, sapere dove schiacciare la polvere, quale macchina utilizzare per estrarre tutto l’aroma. Il problema del caffè è che è un prodotto semilavorato. In Italia l’hanno capito bene, è la mano del barista che fa la differenza”.Nella patria della moka e dell’espresso il caffè è una religione, con i suoi riti e le sue regole. A partire dalla scelta della materia prima. Chi prepara il caffè è solo l’ultimo elemento di una catena lunga che arriva dopo il lavoro di produttori, importatori, torrefazioni.”Questi gesti occorre controllarli. Sono gesti molto piccoli, banali ma occorre controllarli. E la differenza si vede immediatamente”, spiega questo barista.La Francia, indietro rispetto agli altri Paesi anglosassoni in fatto di caffè, ora cerca di recuperare aprendo scuole di formazione per eccellenti baristi. Che per cominciare potrebbero ascoltare la lezione di Pasquale Lojacono, alias Edoardo De Filippo, in “Questi Fantasmi”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su