Header Top
Logo
Domenica 19 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Pomigliano, il vescovo di Nola risponde alle critiche della Fiat

VIDEO
colonna Sinistra

Pomigliano, il vescovo di Nola risponde alle critiche della Fiat

"La Chiesa è da sempre accanto agli operai e contro i violenti"

Nola (TMNews) – Il vescovo di Nola, monsignor Beniamino Depalma, rispondendo alle critiche della Fiat rivendica la sua scelta di scendere in piazza al fianco degli operai dello stabilimento di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli durante la protesta contro l’apertura straordinaria al sabato, per far fonte a picchi produttivi. Una presa di posizione che non è piaciuta allo stesso Sergio Marchionne, amministratore delegato della Fiat che ha commentato: si è messo dalla parte dei violenti, lo stanno esponendo a una situazione difficile.”Siamo stati sempre accanto agli operai – spiega monsignor Depalma – a tutti gli operai, ci sentiamo accanto al mondo dei lavoratori, siano essi i lavoratori attualmente occupati in fabbrica, sia coloro che hanno perduto il lavoro o lo cercano. A a noi interessa l’uomo e l’uomo lavoratore, chiunque sia, qualunque sia il suo volto”.L’intento del vescovo è soprattutto quello di far avvicinare i diversi attori in campo: lavoratori, sindacati, manager e autorità politiche, allo scopo di arrivare quanto prima a una soluzione della vicenda. “La situazione è così complessa – conclude il vescovo – che soltanto stando insieme possiamo affrontare le sfide e dare qualche risposta alle mille domande della povera gente. A me piace il dialogo, l’incontro. Ecco perché rifiuto la parola ‘violenti'”.Il responsabile dello stabilimento Fiat di Pomigliano, tuttavia, ha declinato ma ha invitato il vescovo a visitare la fabbrica, suscitando però, in tal modo, la reazione contrariata della Cgil di zona che ha parlato di “attacco gratuito, volgare e mistificatorio” contro il prelato.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su