Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Portopalo, il paese siciliano dove l’immigrazione è integrazione

VIDEO
colonna Sinistra

Portopalo, il paese siciliano dove l’immigrazione è integrazione

Più di mille sbarchi in 7 giorni, nuova caserma Guardia Costiera

Portopalo di Capo Passero, (TMNews) – Più di mille immigrati sbarcati in sette giorni. E’ l’emergenza con cui convive Portopalo di Capo Passero, paese del Siracusano. L’inaugurazione della nuova caserma della Guardia Costiera è un punto di partenza per una comunità disposta all’accoglienza. L’ammiraglio Domenico De Michele e il primo maresciallo Giuseppe Stella, comandante della Capitaneria di Portopalo: “Quello che non può esserci nelle regole di ingaggio è il cuore con il quale i marinai della Guardia Costiera e il personale della Guardia Costiera effettua queste operazioni, cioè l’umanità con il quale siamo soliti accogliere questi disperati”.”Fa parte del marinaio, noi siamo sempre onorati e commossi quando arrivano i migranti: come quello dei 283 di sabato, c’erano due bambini di sette giorni, appena nati, per cui vederli avvolti in una coperta, faceva molto caldo e potevano anche soffocare”.Michele Taccone, sindaco del paese conosciuto anche per le sue tonnare e per l’Isola delle correnti, punto d’incontro tra il mar Mediterraneo e il Mar Jonio, spiega come gli abitanti vivono gli sbarchi frequenti: “Portopalo il fenomeno dell’immigrazione l’ha vissuto sempre come fenomeno di integrazione”.Il vescovo di Noto, monsignor Antonio Staglianò, lancia un appello: “Anche quando stiamo bene e non gridiamo all’ingiustizia per le nostre cose dovremmo avere occhi su questa ingiustizia che colpisce milioni e milioni di persone”. Una speranza che solo un vero processo di integrazione può alimentare. Perché, come dicono marinai e pescatori di qui, “Il mare insegna che gli uomini sono tutti uguali”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su