Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Usa, droni a caccia di uragani: ecco gli “hurricane hunters” 2.0

VIDEO
colonna Sinistra

Usa, droni a caccia di uragani: ecco gli “hurricane hunters” 2.0

Piccoli aerei con sensori sofisticati per scoprirne i segreti

Gainesville (TMNews) – A vederlo così sembra un bel giocattolo con il quale divertirsi insieme ai bambini in un campo erboso, godendosi il sole e l’aria di Primavera. In realtà dentro questo aeroplanino radiocomandato si nasconde una tecnologia senza precedenti utilizzata dai cacciatori di tornado per studiare le caratteristiche di questi devastanti fenomeni atmosferici capaci di causare morte e distruzione.”Quando li utilizziamo – spiega questo ricercatore – grazie a centinaia di piccoli sensori, economici ma molto efficienti, riusciamo a ottenere risultati ben più accurati e utili di quelli che otterremmo se usassimo sensori di dimensioni maggiori.”Il drone è stato sviluppato dall’Università della Florida e grazie alle dimensioni ridotte e alla facilità d’uso si sta gradualmente affiancando agli aerei tradizionali che da decenni sono utilizzati per sfidare gli uragani allo scopo di scoprirne i segreti, spesso mettendo in pericolo la vita dei loro equipaggi. Decine di droni vengono liberati nel ciclone e mentre sono sballottati dalla forza dei venti, trasmettono dati ai computer dei ricercatori.Sb00.01.21″In realtà – continua lo scienziato – per la maggior parte del volo vengono strapazzati come se fossero detriti. Solo ogni tanto proviamo a indirizzarli, se possibile, da qualche parte”.La loro massa esigua gli consente, nella maggior parte dei casi, di non essere distrutti dalla furia dell’uragano e sopravvivere alla missione. Così, una volta a terra verranno recuperati e approntati per una nuova missione… nell’occhio del ciclone.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su