Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Economia
  • Expo 2015 e la Sicilia per valorizzare biodiversità mediterranea

VIDEO
colonna Sinistra

Expo 2015 e la Sicilia per valorizzare biodiversità mediterranea

A Palermo il secondo incontro sul cluster del bio Mediterraneo

Milano, (TMNews) – Con la firma dei contratti di partecipazione di Algeria, Egitto, Montenegro e Serbia, a Palazzo dei Normanni di Palermo si è aperto il secondo incontro sul Cluster del Bio Mediterraneo di Expo Milano 2015.I Cluster rappresentano una novità per le Esposizioni Universali: sotto lo stesso progetto architettonico si ritroveranno più Paesi accomunati dalla produzione di alcune tipologie di alimenti, caffè, riso, cacao, spezie solo per citarne alcuni, o interessati a sviluppare tematiche specifiche legate all alimentazione (Bio Mediterraneo; Agricoltura e Nutrizione nelle Zone aride; Isole, Mare e Cibo).Per posizione geografica, cultura e ricchezza enogastronomica, la Sicilia rappresenta non solo uno dei luoghi più adatti per alimentare il dialogo attorno al tema della manifestazione “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, ma è anche l interlocutore privilegiato per animare il dibattito tra i Paesi che parteciperanno al Cluster del Bio Mediterraneo. Stefano Gatti, direttore generale divisione partecipanti”Ci aspettiamo che questa asrea espositiva sulla dieta mediterranea sia molto visitata. Faremo dei percorsi per portare turisti in Sicilia a degustarla dal vivo”.I delegati a Palermo hanno condiviso impressioni e suggerimenti per declinare in maniera originale il tema di Expo 2015 all interno del padiglione che valorizzerà la biodiversità dell area del Mediterraneo. Anche per questo motivo, la struttura architettonica di questo padiglione si ispira all immagine della città mediterranea in cui colori, sapori e odori sono in grado di sintetizzare la cultura e lo spirito di questa zona del mondo.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
VIDEO CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su